Top

Condizioni particolari

La figura del biologo nutrizionista può affiancare il medico curante suggerendo al paziente una corretta alimentazione in condizioni cliniche accertate

Spetta al medico la responsabilità di diagnosticare possibili patologie e valutare lo status nutrizionale del paziente, collaborando con il biologo nutrizionista nello stabilire la dieta più opportuna da prescrivere.

Patologie come il morbo di Chron, l’ipersensibilità agli alimenti, la celiachia, le nefropatie, l’obesità, il diabete e molte altre ancora, possono essere affrontate con il supporto di un’alimentazione sana, corretta e mirata che si affianca alle necessarie cure.

Gravidanza, allattamento e menopausa sono tre stati fisiologici sensibili nella donna, l’alimentazione può essere di grande aiuto.

Richiedi informazioni

Contattami per scoprire la strategia nutrizionale adatta a te!

RICHIEDI INFORMAZIONI